CategoriaRiforme

LE LEGGI NON BASTA APPROVARLE SE NON VENGONO POI CONTROLLATE E GESTITE

È la conclusione a cui perviene Sabino Cassese nel suo ultimo libro intervista LA SVOLTA, dopo una documentata riflessione sul lavoro del Parlamento e del governo specialmente degli ultimi anni. È il caso di cui come Gruppo di San Rossore ci siamo occupati il 30 marzo nell’incontro alla Provincia di Pisa dove ci siamo occupati della legge quadro sui parchi del Dicembre del 1991. Una legge...

Non solo regionalismo

Dopo il fiasco del Referendum e la ripresa più sfrenata e arrogante  del centralismo è ripreso tra polemiche roventi il dibattito sul regionalismo differenziato. Dopo il Titolo V, il fallimento delle competenze concorrenti, e l’idea rivelatasi subito rovinosa che gli assetti istituzionali; area vasta e non più province, accorpamenti intercomunali imposti dovevano servire a spendere meno e non a...

L’ambiente riguarda solo il governo?

Che la campagna elettorale abbia sostanzialmente ignorato i problemi sempre più acuti dell’ambiente è cosa nota. E lo è anche che  ciò abbia concorso e non poco alla batosta elettorale del Pd per ammissione anche di autorevoli esponenti del partito. Gli stessi che lo avevano rilevato criticamente anche prima del voto. Il nuovo parlamento comunque vada a finire con il governo non potrà ignorare...

Una politica ambientale nazionale inclusiva

Con i problemi posti dall’esito delle elezioni nessuno può sensatamente ritenere che una nuova politica ambientale di cui vi è urgenza possa ripartire dal parlamento. Visto come erano andate le cose nella legislazione appena conclusasi non sarebbe stato consigliabile in nessun caso ora men che mai. E deve essere chiara la ragione. Certo alcune leggi per fortuna naufragate erano pessime ma quello...

Da prima a dopo Renzi

L’incontro alla Leopolda di Pisa ha avviato una fase nuova nel Pd pisano e anche toscano a conferma del nuovo preoccupante contesto nazionale. L’uscita di Paolo Fontanelli ed altri importanti esponenti del partito segna un passaggio che condivido e ho sostenuto in varie occasioni anche durante la fase referendaria.  Qui intendo motivare le ragioni per cui intendo rinviare la mia decisione...

Federparchi e il gioco dei miglioramenti

di Carlo Alberto Graziani 1. Premessa In un documento diffuso lo scorso 27 ottobre e pubblicato con molta evidenza sul suo portale Federparchi conta ben 66 miglioramenti della legge quadro sulle aree protette apportati dal disegno di legge approvato il 20 ottobre dalla Commissione ambiente del Senato. Le poche modifiche apportate dall’Assemblea che ha approvato il ddl il 10 novembre non incidono...

Stato-Regioni: concorrenza addio?

L’unità ha pubblicato un articolo sulla modifica del Titolo V in cui sostiene che la sua modifica in senso più centralista è un caposaldo della riforma costituzionale. Così addio concorrenza e competenze più chiare. Siccome il tutto fin dalle prime battute è stato ricondotto al fallimento del vecchio Titolo V del 2001, per avere prodotto solo una paralizzante conflittualità tra stato e regioni...

Per le regioni NON basta un Si

Il presidente della regione Toscana Enrico Rossi ha detto che se saranno effettuati i tagli di bilancio previsti tirerà giù il bandone. Siccome è stato detto in più salse che il nuovo titolo V che ridimensiona fortemente competenze e ruolo delle regioni era il segno più evidente e la conferma più significativa degli effetti innovativi della riforma dello stato sottoposta a referendum sarà bene...

C’è un nuovo ruolo nazionale delle regioni e degli enti locali?

Il testo su cui dovremo pronunciarci con il referendum  si dice da più parti che prevede un rilancio del ruolo delle autonomie che passa dal ridimensionamento delle competenze delle regioni, l’abolizione delle province e il recupero della supremazia dello stato. Vorrei tornare sull’argomento ripercorrendo taluni passaggi di  qualche vicenda passata a cui, ad esempio, ha fatto riferimento...

RSS Notizie ISPRA

Seguici su social!