Ultimi articoli

I PARCHI COME I PORTI NON VANNO CHIUSI E NEPPURE SCIAGATTATI

Qualcosa di buono per i parchi dopo tante e prolungate brutte vicende e guai sembrava stesse  cominciando a cambiare. Ma la timida ripartenza del ministro Costa è subito incappata in una serie di episodi di  stampo speculativo –parco d’Abruzzo e mafioso parco dei Nebrodi e di sortite come quelle sui concerti su vette e spiagge, che con le politiche di tutela ambientale e rispetto dei territori...

LE LEGGI NON BASTA APPROVARLE SE NON VENGONO POI CONTROLLATE E GESTITE

È la conclusione a cui perviene Sabino Cassese nel suo ultimo libro intervista LA SVOLTA, dopo una documentata riflessione sul lavoro del Parlamento e del governo specialmente degli ultimi anni. È il caso di cui come Gruppo di San Rossore ci siamo occupati il 30 marzo nell’incontro alla Provincia di Pisa dove ci siamo occupati della legge quadro sui parchi del Dicembre del 1991. Una legge...

Seminario i Parchi oggi

Il ruolo dei parchi Il rilancio delle politiche ambientali contro i rischi incombenti sul pianeta non può non coinvolgere per il loro ruolo ‘specializzato’ nel comparto ambientale  i parchi nazionali e regionali e le altre aree protette.   Ruolo peraltro fortemente ridimensionato e marginalizzato negli ultimi anni come documentano ormai chiaramente  numerose denunce e documenti. Il fatto che...

Anche i parchi nel mirino di mafia e speculazione

Ha suscitato comprensibile allarme e preoccupazione la notizia che l’ex direttore del nostro parco ora impegnato in quello d’Abruzzo è stato minacciato di morte per la sua battaglia anti abusi. Un atto mafioso che già prima al parco dei Nebrodi in Sicilia aveva visto la mafia sparare al suo presidente. Siccome non mancano quelli che vorrebbero sciogliere i parchi in quanto inutili se non dannosi...

I Parchi in Italia: esperienze e prospettive

Sabato 30 marzo 2019 alle ore 10 Pisa – Auditorium A. Maccarrone – via C. Battisti 14 Presiede: Renzo Moschini Introduce: Carlo Alberto Graziani Intervengono: Oreste Giorgetti, Giancarlo Lunardi, Stefano Maestrelli, Ippolito Ostellino Sergio Paglialunga, Valter Zago Segue Dibattito Il volume curato da Renzo Moschini e Pasquale Nania per le edizioni ETS contiene testimonianze che permettono...

La svolta ambientale

Che l’entrata in campo dei giovani e giovanissimi sul piano mondiale abbia innescato una svolta sui temi dell’ambiente e della sua gestione è innegabile. Una svolta che la politica e gli stati non potranno ignorare tanto meno facendo finta di nulla come finora è spesso accaduto. Quali effetti concreti essa produrrà potremo verificarlo solo strada facendo. Determinante sarà la capacità che in ogni...

Il Pd ora può rimettere mano all’ambiente

L’ampia fiducia a Zingaretti conferma che dal Pd ci si aspetta ora finalmente un cambio di marcia e di strada. L’ambiente è sicuramente tra gli aspetti, stando anche alle recenti dichiarazioni di Mattarella,che hanno la priorità e non solo perché importanti leggi non vengono attuate e rispettate con un ritorno allarmante dell’abusivismo, grazie anche ai condoni. Pure  altre leggi e politiche...

Bino LI Calsi – il libro

Il 27 febbraio alla Camera dei Deputati Sala Nilde Iotti il Gruppo di San Rossore ha presentato il libro dedicato a Bino LI Calsi (Collana editoriale ETS sulle aree naturali protette. Sono intervenuti parlamentari, esponenti regionali e locali,ambietalisti molti dei quali avevano avuto modo di collaborare con Li Calsi sia al parco dell’Etna come il direttore Pasquale Nania ed altri tecnici...

Non solo regionalismo

Dopo il fiasco del Referendum e la ripresa più sfrenata e arrogante  del centralismo è ripreso tra polemiche roventi il dibattito sul regionalismo differenziato. Dopo il Titolo V, il fallimento delle competenze concorrenti, e l’idea rivelatasi subito rovinosa che gli assetti istituzionali; area vasta e non più province, accorpamenti intercomunali imposti dovevano servire a spendere meno e non a...

Pisa e la Toscana per l’ambiente

Chiarisco subito che non mi riferisco né ai campanili e neppure alla Torre. Quella in corso è una complessa e difficile partita nazionale e comunitaria il cui esito dipenderà anche e non poco dalle prossime elezioni europee. Da che Europa avremo e con quali poteri e governance dipendono infatti i maggiori e difficili problemi ambientali. Ecco, in questo contesto non riducibile certo alle manfrine...

RSS Notizie ISPRA

Seguici su social!